Black&White

La mia amica Anto diceva che non c’è solo il bianco e il nero, Patrizia, ma un’infinità di sfumature, per vivere la vita.

Ci sono giorni, come oggi, che avverto la sua mancanza con assenza di respiro. Che scema, direbbe lei. Oggi è una giornata come tante, almeno in apparenza, pure si presenta in modo differente. Sento la necessità di moltissime sfumature, di tante sfumature di tutti i colori. Non le sfumature del bianco e nero, che formano quella scala di grigetti insensati e insignificanti (è la stessa cosa?) che non mi sono mai piaciuti. Grigio topo, grigio canna di fucile, grigio fumo di Londra.

Voglio verificare tutte le sfumature di tutti i colori. Questa forse è la vita Anto. Ecco vedi, quando parlavi delle sfumature non ti è mai venuto in mente di parlare di quelle di tutti i colori, sarà per questo che non riuscivi a convincermi. Gli altri colori sono i colori della vita, forse. Sono le nostre emozioni che scoppiettano tutto il giorno come piccole miccette, quelle che fanno divertire i bambini come fossero l’ottava meraviglia del mondo, quel piccolo bang che lascia una scia di fumo. Anche noi facciamo spesso bang, e ci avvolgiamo con la scia di sfumatura delle nostre emozioni. E tutti questi bang delle sfumature delle nostre emozioni spesso non si accordano con i bang degli altri; è lì che nascono le incomprensioni. E noi a dare così tanto peso a queste miccette che esplodono, come fa una polvere da sparo seria, credendole le verità per eccellenza.

Ecco, guarda il ricordo di te dove mi ha portata oggi. A parlare di emozioni petardose. Ha nevicato stanotte e il mattino non ha rivelato candore, non solo almeno. Ha rivelato una miriade di sfumature di tutti i tipi e per tutti i gusti. Per questo ho pensato a te tanto intensamente.

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Lascia un Commento

tredici − 6 =

Top