Meglio una gallina domani

Jackson nel 2018, a 12 anni, ha trasformato la sua stanza in un laboratorio e, a 12 anni, ha realizzato la fusione nucleare. In camera sua. Praticamente ha realizzato energia pulita e illimitata imitando quanto accade nelle stelle. Ha fuso i nuclei degli atomi generando neutroni.

Mi vien da pensare. Ci sono giorni che fatico a passare l’aspirapolvere. Per molti compiti obbligatori del vivere mi pare di essere Mago Merlino ne “La spada nella roccia”: questo stupido e inutile Medioevo. E lo dico davvero, ad alta voce. Perché, come ripeto spesso, le scoperte in tutti i campi stanno facendo passi incredibili verso un futuro che si dimostra già presente, ma io mi trovo a dover fare i conti con attrezzi casalinghi obsoleti e sciocchi, sciocchi attrezzi. E quindi che me ne faccio delle scoperte? Poi arriva il 13enne et voilà, realizza la fusione nucleare nella sua cameretta.

 

Ho idee innovative. Cerco disperatamente (AAA) un architetto per realizzare un semplice strumento che consenta di risparmiare una marea d’acqua. Facciamo joint-venture, come si usa adesso, facciamo una start-up, che so, e realizziamo le idee.

Poi arriva l’Uovo e mi rende sgomenta. Su Instagram un gruppo di amici ha fatto una prova. Realizzare il più alto numero di like postando la foto di un uovo. Un uovo, su fondo bianco, un semplice uovo. Ha 208 follower, con una sola foto, e altroché se ha realizzato il suo proposito: nuovo_uovo_del_world_record, detto anche Uovo dei Miracoli. Tanto per darci la misura di come siamo fatti. E lo sgomento nasce dalla divisione del mondo che vedo sempre più profonda: quelli dell’uovo e quelli che realizzano la fusione in cameretta. Senza nulla togliere a nessuno. E le mie idee e l’architetto non so bene dove si collocano e a chi potrebbero interessare. A me di certo.

 

Probabilmente, come molte persone stanno dimostrando a fatti, il futuro è fatto di valori profondi vissuti con leggerezza e, aggiungo io, con l’ausilio delle tecnologie che spero presto si rendano manifeste concretamente nella nostra vita. E per questo, e per questo post dopo molto tempo, voglio usare la foto di Erica Manole®, Swissmonamour su Instagram, un’immagine la cui bellezza e contrasto di colori che tutto includono mi rappacifica con tutte queste notizie che giungono da là fuori. C’è da convenirne, è davvero una meraviglia.

 

https://www.instagram.com/swissmonamour/?hl=it

 

 

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Lascia un Commento

4 × 1 =

Top